Come scaricare musica gratis su iPad

beemp3_02Il modo più semplice per scaricare musica gratis su iPad consiste nell’utilizzare Documents, un file manager che consente di gestire e di visualizzare i file sul dispositivo Apple proprio come se si avesse a che fare con il Finder del Mac o l’Esplora Risorse di Windows. Con Documents si possono visitare i servizi di file hosting e i motori di ricerca per i file MP3, ma in generale tutti i siti che ospitano delle canzoni. Dopo avere eseguito il download di questo file manager dall’App Store, è sufficiente avviarlo e, dalla barra di sinistra, selezionare l’icona “Browser”. Quindi, su BeeMP3 o su un altro sito del genere si può cercare la musica a cui si è interessati, per poi scaricarla. Ogni file può essere rinominato come si vuole e destinato in una cartella specifica dell’app.

Un altro metodo per scaricare musica gratis su iPad è quello che prevede di adoperare un’app come Total Downloader, grazie alla quale i flussi video e i flussi audio presenti nelle pagine Internet possono essere catturati: ecco, quindi, che vi si può ricorrere quando si naviga sui siti che consentono di ascoltare in streaming la musica, come le piattaforme di condivisione. Anche in questo caso si scarica dall’App Store l’applicazione: quindi ci si reca sul sito in cui è presente la canzone e si fa iniziare la sua riproduzione, aspettando che venga visualizzato un riquadro con la dicitura “Link audio trovato”.

Ora è necessario selezionare l’icona della freccia presente nel riquadro per il download, decidendo quale nome si vuole attribuire il file: per cominciare lo scaricamento basta cliccare su “Download”. Una volta che il download è concluso, i brani possono essere ascoltati o esportati in altre applicazioni: in tutti e due i casi bisogna cliccare sull’icone ad hamburger e poi selezionare su “File”, prima di fare tap su “Downloads”. Compare, così, la lista delle canzoni scaricate: facendo clic su “Apri in” si esportano i brani in altre applicazioni. Va ricordato, ad ogni modo, che è possibile solo un download per volta.

Come fare le faccine su Facebook

coffee-smileyImparare a fare le faccine su Facebook permette di arricchire le conversazioni e le chat in modo semplice ed efficace. Per prima cosa, non si può che iniziare dalle emoticon, utilizzabili non solo dal computer desktop ma anche dallo smartphone e dal tablet: vi si può ricorrere, oltre che in chat, anche nei commenti e per gli aggiornamenti di stato. Le faccine sorridenti possono essere rese con :), c con 🙂 o con :], oltre che con ^_^; per quel che riguarda le faccine tristi, invece, è sufficiente orientare dall’altra parte le parentesi, con :(, con :[, con 🙁 o c>

Su Facebook si può ottenere anche l’emoticon di una faccina che fa l’occhiolino con 😉 o con ;-), mentre per una faccina che ride di gusto si può scegliere tra :D, 😀 e =D. Non mancano, poi, le faccine sorprese, che possono essere rese con :-0, :-O, :0 e :O, così come le faccine che fanno le linguacce: da 😛 a :-p, passando per =P, :p e :P, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Infine, ecco le faccine insicure come :/, 😐 e :\, e le faccine irritate come >:o e >:(.

Oltre a queste faccine, su Facebook ci sono anche gli emoji, che non sono altro che faccine dall’aspetto abbastanza simile a quello delle emoticon che, però, si dimostrano decisamente più intriganti e più piacevoli, oltre che più variegate, dal punto di vista grafico. In questo caso, però, non si tratta di digitare sulla tastiera delle sequenze di caratteri, ma semplicemente di selezionare le faccine da un menu apposito. Chi vuole adoperare gli emoji su Windows 8.x e su Windows 10 non deve fare altro che cliccare sulla barra delle applicazioni con il tasto destro del mouse, così da spuntare la voce “Mostra pulsante tastiera virtuale”: a questo punto è sufficiente fare clic sull’immagine della tastiera che viene visualizzata e individuare l’emoji che si intende inviare. Usando un tablet o uno smartphone, invece, occorre tenere premuto il tasto “Invio” del dispositivo.

© 2016 BNR2 Blog

Theme by Anders NorenUp ↑